Atletica Castello settore calcio - sito ufficiale

ALLIEVI B – La Laurenziana “spegne” il Castello! E adesso la strada si fa tutta in salita!

  

 

LAURENZIANA – ATLETICA CASTELLO 2 – 1

 

LAURENZIANA: Masi, Lo Vecchio, Santicioli, Magrini, Bacci, Nistri Alessandro, Salinco, Dahani, Acciai, Ciccarone, Balau.

A DISPOSIZIONE: Rettori, Bianchi, Nistri Roberto, Punzoni.

ALLENATORE: Giovanni Ciccarone.

ATLETICA CASTELLO: Fabiani, Sicoli, Bardazzi, Deli, Sottoscritti, Schiavone, Campolmi, Brinzaglia Alessio, Carifi, Basilio, Nudo.

A DISPOSIZIONE: Brinzaglia Filippo, Cardinali, Chiefa, Longhi, Manni, Rindi, Cuscianna, Giorgetti, Orsi.

ALLENATORE: Mario Orsi.

ARBITRO: Cherkaoui di Firenze.

RETI: 14’ Santicioli, 39’ Acciai, 40’ Nudo.

ESPULSO: Campolmi al 78’ per gioco falloso.

 

E’ una sfida sentita ed importante per entrambe le squadre quella che sul terreno del “Nannotti” di Via Di Caciolle mette di fronte Laurenziana e Castello; due compagini che si conoscono molto bene e che essendosi affrontate anche nella prima fase del campionato, incrociano i tacchetti per la quarta volta nel giro di pochi mesi. Reduci dalla pesante battuta d’arresto casalinga rimediata nel turno precedente con il Reggello, ai ragazzi di Mario Orsi occorre confermare la tradizione che li vede favoriti e vincenti nei confronti di quelli guidati da Giovanni Ciccarone. Per poter restare agganciato al “treno promozione”, al Castello occorre un solo risultato; la vittoria. Un obbiettivo, però, che cercano di raggiungere anche i biancorossi padroni di casa. Per una Laurenziana ormai fuori dalla lotta al vertice, quella con i castellani rappresenterebbe un’affermazione d’indubbio prestigio, nonché un rovinoso sgambetto nei confronti  dei rivali di giornata. Parte subito bene la formazione locale che già al secondo minuto usufruisce di una punizione dalla destra,  con Ciccarone che crossa sul secondo palo, dove Balau colpisce di testa costringendo Fabiani ad un primo intervento risolutore. Tre minuti dopo tocca al Castello insidiare la porta di Masi, con Alessio Brinzaglia che però spedisce fuori di testa su assist di Campolmi. La partita si trascina sulla falsariga di quelle che ne erano le premesse, con un Castello che cerca, seppur in maniera disordinata e poco produttiva, la via del vantaggio e con una Laurenziana molto coperta e solida che prova a far male in contropiede. Nel Castello, Alessio  Brinzaglia (al rientro dal primo minuto dopo il lungo infortunio alla spalla che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco per quattro mesi) cerca di dettare i tempi della manovra ospite dovendo, però,  scontrarsi con i centrocampisti biancorossi, abili nel creare una robusta diga davanti alla difesa. Dall’altra parte il trio di centrocampo composto da Magrini, Dahani e Ciccarone contrasta e fa ripartire velocemente il tridente d’attacco formato da Santicioli, Acciai e Balau. Una gara che scivola via lungo il filo dell’equilibrio, si sblocca in maniera rocambolesca. Minuto quattordici; palla spedita in area biancoverde da centrocampo con un rinvio lento e a campanile letto male, però, nella traiettoria sia da Deli che non salta nel tentativo di deviare la sfera, sia da  Fabiani che non esce tempestivamente dai pali nell’intento di recuperare la palla. Ad approfittare al meglio dell’opportunità è allora Santicioli che anticipa entrambi intervenendo di testa e schiacciando in rete all’altezza dell’area piccola. Laurenziana, dunque,  in vantaggio e che continua ad attaccare approfittando del momento di sbandamento nel quale sembrano improvvisamente incappati i ragazzi di Mario Orsi. Minuto diciotto; Dahani  imbecca ancora Santicioli grazie ad  un filtrante che taglia fuori Deli e Bardazzi ma stavolta Fabiani è reattivo e para in uscita. Passa un minuto e sugli sviluppi di un’azione sulla sinistra impostata da Nudo e Campolmi, la palla arriva a Carifi che da fuori area calcia a rete. Masi è, però, bravo a farsi trovar pronto all’appuntamento ed a neutralizzare la conclusione. Da questo momento in poi le due squadre mettono in scena un coinvolgente “botta e risposta”.  Al 22’ Salinco entra in area dalla destra ma il suo insidioso traversone è respinto da Deli in maniera efficace prima che possa entrare nella disponibilità degli avanti avversari. Due minuti dopo risponde sul fronte opposto Campolmi, stavolta da sinistra, con una conclusione che termina, però, abbondantemente a lato. Al 28’si rinnova il sempre proficuo dialogo fra  Dahani e Santicioli che irrompe in area da sinistra effettuando poi un tiro che è ben parato da Fabiani. Passa un altro minuto e sugli sviluppi di una punizione ben calciata da Ciccarone, Fabiani respinge fuori area, dove Magrini, dopo aver raccolto la sfera, batte a rete  non inquadrando, però, lo specchio della porta. A cinque minuti dalla fine della prima frazione di gioco, Nudo galoppa sulla destra e dopo aver resistito al ritorno del diretto avversario, mette in mezzo, dove Masi devia. Nessun attaccante biancoverde si fa trovar pronto  sulla ribattuta consentendo così alla difesa biancorossa di sventare definitivamente la potenziale minaccia. Adesso è il Castello che cerca il pareggio con maggior convinzione ma il tiro di Schiavone termina largo alla sinistra della porta di Masi. Nel miglior momento degli ospiti, è  la Laurenziana a trovare il raddoppio. Minuto trentanove; Acciai vince due contrasti sulla trequarti avversaria, entra in area e batte Fabiani in uscita con un pallonetto che s’insacca all’altezza del secondo palo. Il castello questa volta tira fuori il giusto carattere per reagire repentinamente e nel corso del primo e unico minuto di recupero concesso dall’arbitro nel primo tempo, accorcia le distanze. Azione manovrata da sinistra,  con Campolmi che converge verso il centro per poi premiare il puntuale inserimento offensivo di Nudo il quale, nonostante subisca l’attacco da parte di un avversario, si allarga incrociando ottimamente il pallone che finisce nell’angolino basso, laddove Masi non può arrivare. Secondo tempo che inizia ancora con Nudo protagonista che al 44’ tira a lato da fuori. Passano due minuti e gli ospiti creano l’azione più ghiotta per arrivare al pareggio: Nudo riesce e eludere la pressione di due difensori e scarica in mezzo all’area di rigore per Campolmi che conclude a botta sicura non facendo, però, i  conti con Rettori (subentrato all’inizio della ripresa al positivo Masi) che grazie ad un’uscita alla disperata respinge il tiro del trequartista biancoverde. Da qui in avanti la partita si gioca a centrocampo, con una Laurenziana attenta e un Castello che neppure attraverso i cambi riesce ad essere pericoloso. Si spegne qui il Castello che subisce ora le avanzate della Laurenziana che in contropiede arriva al tiro con Acciai che dopo aver seminato il panico al limite dell’area, conclude a rete costringendo un difensore castellano a deviare la sfera in calcio d’angolo.  Al 74’ci prova poi il neo entrato Punzoni, con un destro che termina però fuori di poco. Le ultime speranze degli ospiti si spengono al 78’ quando Campolmi commette un brutto fallo da dietro su un avversario lanciato in contropiede e viene giustamente espulso dal direttore di gara. Nemmeno i quattro minuti di recupero riservano ulteriori emozioni ed un Castello che giocando bene solo a tratti risultando spesso troppo legato alle invenzioni dei singoli, esce sconfitto dal campo e leggermente ridimensionato nelle proprie ambizioni. Adesso il cammino verso la promozione al Girone di Merito si complica per la “Banda Orsi”, costretta a far bottino pieno sia in casa con la Floriagafir, sia sul difficile terreno di Santa Maria. Vittoria di carattere e d’orgoglio, invece, per la Laurenziana che interpretando la gara con buona applicazione, spezza l’egemonia biancoverde negli scontri diretti portando a termine una bella impresa.

(54)

Leave a Reply