Atletica Castello settore calcio - sito ufficiale

C. Sportivo Bottagisio: viaggio nel cuore del Chievo Verona

Seleziona x ingrandire

Seleziona x ingrandire

Una giornata intera per studiare da vicino la metodologia Chievo e assistere agli allenamenti della Scuola Calcio e del settore giovanile del Chievo Verona. Giovedì 1 dicembre i nostri istruttori

Seleziona x ingrandire

Seleziona x ingrandire

Marco Bolognesi, Alberto Rinieri, Gianluca Lunardi e Giuliano Pignatelli si sono recati presso il Centro Sportivo di Bottagiso. Insieme a loro il Responsabile della Scuola Calcio Alessandro Campolmi.

Il progetto di collaborazione tecnica di Formazione tra l’ASD Atletica Castello e il Chievo Verona, infatti, prevede la possibilità di assistere attivamente allo svolgimento degli allenamenti e dialogare con lo staff tecnico gialloblu. Infatti, arrivati in tarda mattinata, siamo stati accolti molto cordialmente dal nostro referente Fabio Napoletani: insieme a lui abbiamo visitato l’intero impianto dove sono presenti oltre ai quattro campi in sintetico, tutte le altre strutture come la palestra e gli uffici dell’amministrazione. 

Seleziona x ingrandire

Seleziona x ingrandire

Nel primo pomeriggio poi abbiamo assistito all’allenamento del settore giovanile: sul campo erano presenti  le squadre Under 17 (2000), under 16 (2001), under 15 (2002); nel secondo pomeriggio, invece, è stata la volta della scuola calcio, con le squadre del 2008, 2007 2006 e quella femminile. Entrambe le sessioni sono state precedute dalla presentazione dello staff: dagli allenatori ai preparatori atletici fino ai preparatori dei portieri e con entrambi le sedute sono state precedute da un briefing sulle attività programmate per le squadre.Chievoverona_visita_01-12-2016 (6)

Visionare gli allenamenti da una posizione privilegiata, dentro il campo, e colloquiare direttamente con gli allenatori è veramente importante e inconsueto rispetto ad altre realtà professionistiche. Inoltre siamo stati accolti con grande cordialità da parte di tutti i componenti, sia allenatori che ragazzi. E questo, per noi, è un segno di rispetto che riteniamo fondamentale. E’ stata una giornata faticosa, certo, ma ci siamo portati dietro tante cose su cui riflettere e lavorare. A gennaio torneremo nuovamente con altri istruttori, che questa volta non sono riusciti a venire per impegni precedentemente già fissati.

Seleziona x ingrandire

Seleziona x ingrandire

(703)

Leave a Reply