Atletica Castello settore calcio - sito ufficiale

Giov 2000 CASTELLO – CASELLINA 0 – 3

ArticoloGovanissimiATLETICA CASTELLO – CASELLINA  0 – 3     (12/10/2014)
CASTELLO: Michelassi, Becchi, Frazzi, Migliori (cap.), Vaggioli, Manni, Boshoff, Niccoli, Panerai, Seidita, Solarino; a disposizione del sig. Megli: Giuliani, Innocenti, Marroni, Ghetti, Bellesi.
CASELLINA: Taddei, Van Bladel, Falco, Bernocchi, Palmerani, Pietrini, Menchetti, Lopez, Buonanno (cap.), Fania, Torre; a disposizione del sig. Orlandini: Pecchioli, Gattai, Scibila, Marchiani, TamborrinoCastello ancora in cerca della prima vittoria in campionato, mentre il Casellina, ospite al Campo Toscana, ha perso solo una volta mentre ha vinto le altre partite, con una eccezionale differenza reti. Nei primi minuti di gioco le squadre si alternano equamente le azioni di attacco, ma senza alcun risultato. Superata la metà i biancorossi si spingono min avanti, creando varie occasioni pericolose. Al 16’ brivido per la porta dei biancoverdi: dopo una respinta del portiere arriva in progressione Fania, che fa tremare il primo palo. Il Castello replica con Panerai, che prova ad approfittare di un brutto retropassaggio per tentare di saltare il portiere, ma l’uscita di Taddei è ottima. Arriva al 21’ il vantaggio ospite: Buonanno si guadagna una punizione di seconda da una ottima posizione, anche grazie a un aiutino dell’arbitro, per poi realizzarla battendo Michelassi sul primo palo.

Nella seconda frazione di gioco molte occasioni da gol: si parte subito con una botta da fuori di Bernocchi, che termina fuori di un pelo. È però il Castello a dettare il gioco, che schiaccia nella metà campo gli avversari. Vengono ammoniti per protesta Marroni, Panerai, Seidita e Solarino, che contestano gli evidenti errori dell’arbitro. Al 17’ Il direttore di gara fischia un calcio di rigore sugli sviluppi di un calcio d’angolo: tra le proteste il protagonista della gara comincia a sfoderare ammonizioni. Michelassi incredibilmente riesce a indovinare la direzione della sfera e a parare. Al 22’ L’arbitro assegna un calcio d’angolo evidentemente inesistente: ed è proprio da questo corner che Buonanni sigla la doppietta con un colpa di testa, scatenando contro il direttore di gara le contestazioni del pubblico e della squadra padrona di casa. Al 25’ci prova Panerai su punizione, ma la palla sfiora il primo palo. I biancoverdi si spingono in attacco alla ricerca del gol, ma vengono sorpresi in contropiede, grazie al quale Van Bladel arriva davanti alla porta e appoggia in porta la rete delm 3-0. Finisce così una partita molto contestata, ma giocata eccellentemente da parte di entrambe le squadre.  LUCA MANNI

(1249)

Leave a Reply