Atletica Castello settore calcio - sito ufficiale

Giov. 2000 : CS FIRENZE – CASTELLO 2 – 1

ArticoloGovanissimiC.S. FIRENZE: Sincic, Becherini, Malatesta, Salvini, Stavarache (Cap), Braconi, Ascoli, Poma Perez, fanciullotti, Bardelli, Tung; a disposizione del sig. Cerotti: Banzi, Casini, Cuccaro, Nicchi, Huayhua.
ATLETICA CASTELLO: Giuliani D., Lastrucci, Manni, Migliori (Cap), Panerai, Seidita, Solarino, Bellesi, Boshoff, Dubois, Lana; a disposizione del sig. Megli: Romei, Innocenti, Giuliani E., Marroni, Ghetti.
Dopo il fischio iniziale del direttore di gara, gli ospiti si buttano in avanti con verticalizzazioni verso Lana e Dubois, mentre i padroni di casa ribattono con lanci in profondità a cercare la velocità di Fanciullotti e di Tung. E sono proprio i biancorossi a passare in vantaggio dopo dieci minuti di gioco: dopo una serie di rimpalli nell’area di rigore bianco verde, Bardelli si ritrova la palla fra i piedi e pesca Fanciullotti davanti all’estremo difensore, che può soltanto vedere la rete che si gonfia; molto discutibile la posizione del numero 9 sul cross, probabilmente in offside. Poco dopo arriva il raddopio dei ragazzi di Cerotti, firmato Tung, che riceve un ottimo assist da parte di Fanciullotti per poi piazzare in porta il 2-0; anche in questo caso ci sono molte proteste da parte dei biancoverdi, a causa di un possibile tocco di mano di Tung prima del tiro. Poco dopo però le parti si scambiano e sono gli ospitanti a contestare la decisione dell’arbitro di concedere al Castello un rigore probabilmente inesistente. Dal dischetto va Boshoff, che non sbaglia e porta il risultato sul 2-1.
La seconde frazione non offre le stesse emozioni del primo tempo, poiché privo di altri gol. I biancoverdi rischiano tutto e si gettano all’arrembaggio nella metà campo avversaria, subendo pesantemente le ripartenze dei biancorossi, che però non riescono a chiudere la partita. Brivido per i padroni di casa al 20’ con Dubois, che si ritrova davanti alla porta dopo una serie di rimpalli, ma calibra malissimo il tiro, che finisce fuori di poco. La gara finisce quindi 2-1. Protagonista è sicuramente l’arbitraggio, dato anche il fatto che probabilmente nemmeno uno dei tre gol fatti fosse regolare.
LUCA MANNI

(855)

Leave a Reply