Atletica Castello settore calcio - sito ufficiale

GIOVANISSIMI B – La…..Doccia fredda arriva nella ripresa! Il Castello esce dal campo a testa alta!

   

 

RINASCITA DOCCIA – ATLETICA CASTELLO 3 – 0

RINASCITA DOCCIA: Moretti, Bittini, Lastini, Vittori, Mengozzi, Manicardi, Dell’Occhio, Curraj, Bertelli, Pelagotti, Vignoli.

A DISPOSIZIONE: Karaoud, Bruscoli, Caldi, De Giorgi, Valenti.

ALLENATORE: Salvatore Miranda.

ATLETICA CASTELLO: Tortelli, Salcedo, Baricci, Peruzzi, Bassini, Catanese, Farsoni, Ferrari, Assisini, Mellone, Lamtafah.

A DISPOSIZIONE: Frezzetti, Garofalo, Gensini, Pecchioli Giovanni, Pecchioli Giulio, Secchi.

ALLENATORE: Alberto Rinieri.

ARBITRO: Malena di Firenze.

RETI: Curraj, Bruscoli, Vignoli.

Il Castello guidato nell’occasione da Alberto Rinieri si conferma avversario ostico da superare per la capolista Rinascita Doccia. Alla fine i ragazzi di Salvatore Miranda riescono a far loro l’intera posta in gioco ed a centrare la dodicesima vittoria su tredici gare sin qui disputate in questa prima fase del campionato. Non è, però, solo un caso se l’unico macchia nella casella dei pareggi, i rosso blu di Sesto se la sono procurata proprio in occasione della sfida d’andata giocata al “Pontormo”. I tre gol di scarto che al termine dei settanta minuti di gioco hanno separato le due compagini, non fotografano appieno l’andamento di un match che nel primo tempo ha visto i biancoverdi ospiti duellare ad armi pari con la forte formazione padrona di casa. Mister Rinieri, infatti, studia così bene le sue mosse che nei primi trentacinque minuti di gioco, Tortelli non corre particolari pericoli. I rovesciamenti di fronte si susseguono da entrambe le parti e nessuno pare in grado di sbloccare la situazione. Poi, a due minuti dal termine della prima frazione di gioco, giunge l’episodio che spacca in due la partita. La prima rete rosso blu non solo consente alla truppa di Miranda di andare all’intervallo avanti di una lunghezza ma fa sì che il Doccia affronti la ripresa con maggior tranquillità sfruttando nel migliore dei modi tutto il proprio potenziale offensivo. Un Castello che ha speso molto, infatti, cala progressivamente alla distanza prestando il fianco alle rapide ripartenze orchestrate da Bruscoli e compagni. La strada verso il successo rosso blu è ormai spianata e le due reti che giungono nella ripresa lo certificano senza più alcun dubbio. Il Doccia sfata il “tabù Castello” e taglia al primo posto il traguardo del girone B ma un Castello ancora una volta molto positivo, almeno per un tempo, ha sognato l’impresa. Peccato perché, nell’occasione, alla truppa di Alberto Rinieri è mancato solo quel pizzico di continuità che le aveva permesso, all’andata, di portare a casa un risultato di prestigio.

(17)

Leave a Reply