Atletica Castello settore calcio - sito ufficiale

II Categ : Grande prova di carattere, ancora a +4 !

II Categoria

II Categoria

02/03/2014  ATLETICA CASTELLO – DOCCIA  2 – 2
ATLETICA CASTELLO: Bianchini, Bruni F., Matucci, Petruzzi (63’Raugei), Bruni L. (90’Brunelli), Gerini, Pantiferi (75’Biagi), Narangoda, Viliani, Bianco, Cherici. A disp: Aiazzi, Papola, Cherubini, Giuntini. ALLENATORE: Carmannini Alessandro
DOCCIA: Lippi, Bellucci, Abrans, Taruntoli, D’Antonio, Chini, Cannoni, Nucciotti, Iadicicco M.(71’Masi M.), Iadicicco S. (65’Baglioni), Pugliese (80’Bencini). A disp: Butini, Pintaldi, Masi L., Projetto. ALLENATORE: Simone D’Efremo
ARBITRO: Pepe di Arezzo MARCATORI: 25’ Pugliese (rig.), 65’Baglioni, 66’Viliani, 74’Raugei
NOTE: espulsi 40’Bianco, 68’Cherici
Pubblico delle grandi occasioni per il derby fra Castello e Doccia, ed il campo ha accontentato i tifosi con una partita piena di colpi di scena e giocata fino al 90’ con piena intensità. Subito aggressivo il Castello con Cherici che al 15’ è autore di una discesa sulla fascia, al termine della quale si incunea in area avversaria, mettendo un delizioso rasoterra al centro dell’area, che viene però respinto dalla difesa. La risposta del Doccia non tarda ad arrivare e al 20’ è Iadicicco M. dall’interno dell’area a calciare un pallone rasoterra, a cui non riesce ad imprimere la giusta intensità ed è così facile preda di Bianchini. Al 25’ sugli sviluppi di un calcio di punizione, Cherici tocca involontariamente la palla con una mano e viene punito con l’ammonizione ed il calcio di rigore. Sul dischetto si porta Pugliese che non fallisce la trasformazione e porta gli ospiti in vantaggio. Al 40’ seconda doccia fredda per il Castello: viene espulso Bianco per proteste, e la squadra si trova così in dieci uomini a cercare di raddrizzare la partita. La formazione di Mister Carmannini spinge sull’acceleratore e al 42’ una percussione di Cherici, finisce per favorire Pantiferi che da fuori area lascia partire un bolide rasoterra che Lippi riesce a respingere con i pugni. Dopo il riposo il Castello mantiene inalterata le sua indole offensiva, ma è il Doccia a raddoppiare con Baglioni, appena entrato in campo al 65’ che risolve una mischia in area avversaria dando l’ultimo tocco al pallone che transitava all’interno dell’area piccola, portando il risultato sullo 0-2. Ma la formazione di casa non ci sta ed appena un minuto dopo accorcia le distanze, sfruttando la sua velocità e portando il risultato sull’1-2. Ancora un colpo di scena al 68’ con la doppia ammonizione e relativa espulsione di Cherici, il Castello rimane così in nove uomini. Ma sebbene in doppia inferiorità numerica, la voglia di vincere l’incontro moltiplica le energie della formazione locale che riesce a mettere sotto pressione la squadra avversaria, e viene premiata al 74’ da Raugei che mette in rete la palla del pareggio dopo un triangolo con Viliani e Bruni L.. E ci sarebbe pure l’occasione di passare in vantaggio prima con Viliani e poi tocca a Abrans a togliere dalla riga di porta il pallone. Ma era destino finisse in parità l’incontro perché D’Antonio, che cercava il gol dell’ex colpisce la traversa al 90’. Finisce quindi così sul 2 a 2, con un Doccia ingenuo a non sfruttare la doppia superiorità numerica e Castello invece che ha dato grande prova di carattere rimontando una partita che sembrava oramai compromessa. Pareggio che non penalizza il Castello in quanto lo stesso risultato è stato realizzato dalle dirette inseguitrici.
ROBERTO MATUCCI

(1108)