Atletica Castello settore calcio - sito ufficiale

IICateg : Vittoria e primato solitario in classifica (+4)

IICateg_2013_0219/01/2014 ATLETICA CASTELLO – PONTE A GREVE 2 – 1
ATLETICA CASTELLO: Bianchini, Bruni F., Matucci, Basteri, Bruni L., Pantiferi, Brunelli (46’Raugei), Biagi, Sardella (55’Cortale), Bianco (65’Giuntini), Cherici. A disp: Aiazzi, Dragoni, Papola, D’Amico. ALLENATORE: Carmannini Alessandro
PONTE A GREVE: Vecchietti, Gioffredi, Lepri (78’Lalia), Pastorelli, Bargiacchi, Tognotti, Quasada (78’Fontani), Landini, Lanni, Catalano (38’Manetti), Vanni. A disp: Gravante, Martinuzzi, DoNascimento, Fontanelli. ALLENATORE: Fabio Donnini
ARBITRO: Micheli di Valdarno MARCATORI: 23’Tognotti, 27’ Bianco, 60’ Basteri
Una pioggia torrenziale accoglie le due formazioni all’inizio della partita, ma per fortuna dura poco ed il campo tiene e consente di giocare la partita, anche se in un terreno veramente pesante. Le due formazioni si presentano molto agguerrite, la prima deve consolidare il primato in classifica, mentre l’altra deve fare punti per togliersi dal fanalino di coda. Subito offensivo il Castello quando al 15’ con un’azione personale di Biagi semina il panico all’interno dell’area di rigore e poi calcia in rete, ma a portiere battuto un difensore salva la porta e allontana il pallone. Ma sono gli ospiti alla prima incursione, finalizzata con una punizione ad essere incisivi, così al 23’ punizione dal limite dell’area, battuta da Pastorelli e deviata prontamente da Tognotti che porta in vantaggio la formazione ospite. Il Castello non ci sta e preme sull’acceleratore ed al 27’ riporta in parità il punteggio con Bianco, lasciato imprudentemente solo all’interno dell’area, lesto a raccogliere il traversone di Brunelli ed appoggiare la palla in rete. Ancora pericoloso Bianco che cerca di sorprendere Vecchietti spizzando di testa una punizione, ma il portiere è attento e riesce a deviare in angolo la conclusione. La ripresa vede le due formazioni con atteggiamento opposto, il Castello alla ricerca dei tre punti, mentre gli ospiti sembrano appagati dal punto provvisoriamente ottenuto e mirano più ad interrompere il gioco avversario che a costruire. Al 60’ punizione dal limite di Basteri che con un forte rasoterra apre un varco nella barriera e mette in porta pallone e portiere, portando il risultato sul definitivo 2-1. Gli ospiti reagiscono e cercano prima con Quasada che trova sulla sua strada un bianchini in gran forma che devia e respinge la conclusione e subito dopo tocca a Bruni L. togliere la palla dalla linea di porta. Assalto finale del Ponte a Greve, ma la formazione di Mister Carmannini è abile a gestire il vantaggio e neutralizzare tutte le offensive fino al triplice fischio finale. Vittoria meritata per i biancoverdi che consolidano la loro posizione in testa alla classifica, portandosi a quattro lunghezze dai diretti inseguitori. Un plauso anche al Ponte a Greve che non merita l’attuale posizione in classifica per la grinta e la determinazione mostrati in campoROBERTO MATUCCI

(1005)