Atletica Castello settore calcio - sito ufficiale

Scuola Calcio: i nostri punti di forza

L’ASD Atletica Castello, ormai da alcuni anni, vuole conservare e sviluppare un profilo di continuità, soprattutto nella Scuola Calcio. È per questo che la programmazione a lungo termine sta trovando sempre più rilevanza all’intervento di questo settore.

Sono due gli obiettivi principali che ci poniamo: un miglioramento generale di tutti i nostri componenti, dagli istruttori ai ragazzi stessi; e mantenere alto lo stile Castello.

Per quanto riguarda il nostro primo obiettivo, quello di migliorarci di anno in anno, non parliamo di risultati sportivi, ma ci focalizziamo sull’ambiente che “facciamo respirare” ai nostri ragazzi, che passa dalla qualificazione degli istruttori, dalla formazione interna agli stage e corsi specifici per mantenerci sempre aggiornati con le nuove idee e programmazioni dei centri federali. Il progetto tecnico di collaborazione con il Chievo Verona è confermato per il quinto anno consecutivo, visti gli ottimi risultati dei precedenti quattro anni, con numerose novità. Al fine di far vivere nuove esperienze e conoscere altre realtà, per i ragazzi più grandi della Scuola Calcio, sono confermati tornei fuori regione.

Il secondo macro-obiettivo, mantenere alto lo stile Castello, diventa sempre più importante per noi: avere come capisaldi l’educazione e il comportamento corretto dei nostri ragazzi ci rende riconoscibili sin dalla nascita della nostra società. Crediamo fermamente che il massimo risultato a cui ambire sia il miglioramento delle performance dei nostri ragazzi, non il singolo risultato di una partita; per questo ogni istruttore, giocatore, genitore che viene a Castello, abbraccia questa nostra filosofia !

Ai nostri obiettivi affianchiamo una preparazione e una metodologia mirata alla Scuola Calcio, che ha durata 7 anni per consentire il pieno apprendimento rispettando i tempi delle fasi evolutive dell’atleta. La programmazione, strutturata per tutte e sette le squadre della Scuola Calcio, dai piccoli amici agli esordienti, è unica e condivisa da tutti i nostri istruttori. Al centro della nostra metodologia c’è sempre il bambino, al quale l’istruttore deve sapersi relazionare in modo da saperlo condizionare in modo positivo facendolo diventare protagonista attivo di un lavoro adatto alla sua fascia d’età. Per la nostra società è importante la prestazione non il risultato: è per questo che chi ha scelto, o sceglierà Castello deve essere ben conscio di cosa è importante per noi. Sappiamo benissimo anche noi come vincere le partite, ma è la crescita del ragazzo e della squadra ciò che conta davvero. Ripartenza del portiere senza dover ricorrere al rilancio, concessione del primo passaggio, sperimentazione di tutti i ruoli e rispetto totale verso tutor e arbitro fanno parte della nostra filosofia.

Abbiamo inserito insegnanti ISEF al fine di migliorare, sviluppare e completare la formazione motoria per le due squadre più piccole.

Abbiamo a disposizione tre impianti sportivi di primo livello per sviluppare i nostri programmi a lungo termine, tutti immersi nel verde delle Ville Medicee e a ridosso di Monte Morello; il nuovo campo da gioco in sintetico di via del Pontormo (un investimento di 500.000€ per i nostri dirigenti) rappresenta il futuro per tutti i bambini e ragazzi del quartiere 5; i campini in sintetico di via Reginaldo Giuliani all’interno della nostra sede sociale e la Palestra, tra le più funzionali tra chi svolge scuola a calcio a Firenze, consentono di sviluppare una prospettiva futura davvero funzionale.

Da alcuni anni abbiamo inserito un Regolamento della Scuola Calcio, al quale tutti i genitori che scelgono di iscrivere il proprio figlio da noi devono aderire, in modo da uniformare tutti i nostri utenti, consentendoci di lavorare in tranquillità e mettendo in chiaro subito le cose che troveranno a Castello.

Infine, parte ormai essenziale per la nostra società da 30 anni è il ritiro. Un’esperienza unica che consente a bambini e ragazzi di vivere notte e giorno con i compagni di squadra, che permette inoltre ai nostri istruttori di capire i bambini e impostare le relazioni sin da subito. Anche per quest’anno il luogo scelto è Cutigliano, nell’appenino pistoiese, che a settembre accoglierà 200 persone tra atleti, dirigenti e istruttori.

(144)

Leave a Reply