Atletica Castello settore calcio - sito ufficiale

SECONDA CATEGORIA – Cassarà riacciuffa la capolista! E il San Giusto mette la freccia!!

  

 

SPORTING SEANO – ATLETICA CASTELLO 1 – 1

 

SPORTING SEANO: Arena, Angarella (75’ Lai), Ceni, Risaliti, Gardellin, Pratesi, Ieri (85’ Pacini), Longo (87’ Anzà), Tasselli, Muho (65’ Masini), Benvenuti (50′ Cassarà).

ALLENATORE: Samuele Argiolas.

ATLETICA CASTELLO: Aiazzi, Orsini, Matucci, Erodiani (86’ Picchioni), Mattolini, D’Amico, Mugelli, Bruni, Fedi, Calvani, Pucci (70’ Bianchi).

A DISPOSIZIONE: Albertini, Focardi, Agonigi, Boschi, Verdorale, Ferri.

ALLENATORE: Michele Batistoni.

ARBITRO: Riccio di Lucca.

RETI: 8’ rigore Mugelli, 88’ Cassarà.

 

Non smette di regalare emozioni e colpi di scena la lotta al vertice del Girone “D”. Mentre il San Giusto Le Bagnese riesce a spuntarla, seppur di strettissima misura, su una sempre coriacea Virtus Laurenziana, il Castello di Michele Batistoni non riesce a conservare, sull’infido terreno di Seano, il repentino vantaggio originato dal penalty trasformato con freddezza da Mugelli. La rete del neo entrato Cassarà, giunta a due minuti dal termine in conseguenza di una confusa mischia in area di rigore, costringe i biancoverdi ad accontentarsi di un punticino utile sì a fare comunque un passettino in avanti in classifica ma che fa loro perdere il comando ad appannaggio proprio del San Giusto. Una giornata, questa, che pareva iniziata sotto i migliori auspici per la compagine castellana. Nonostante qualche assenza ed un terreno di gioco in pessime condizioni facciano partire ad handicap l’avventura dei ragazzi di Batistoni in quel di Seano, dopo appena otto minuti di gioco, è proprio la compagine ospite a passare in vantaggio. Arena commette fallo in piena area su Fedi e Riccio concede al Castello la massima punizione che Mugelli trasforma abilmente. Adesso che l’equilibrio si è rotto, le pessime condizioni del terreno di gioco rendono il compito arduo ai padroni di casa. Pur non regalando altre emozioni, il match resta comunque in equilibrio. Nella ripresa mister Argiolas decide di dar fondo a tutte le proprie risorse inserendo tutti e cinque gli elementi a sua disposizione in panchina. Ed è proprio una di queste scelte a risultare azzeccatissima. A due minuti dal termine si accende una mischia in ara ospite risolta dal puntuale intervento sotto misura da parte di Cassarà che regala ai medicei un punto che odora di beffa per un Castello che si vede superato dal San Giusto e riavvicinato in classifica da un Isolotto corsaro sul terreno della pericolante Atletico Spedalino. La battaglia, continua!!!

(59)

Leave a Reply