Atletica Castello settore calcio - sito ufficiale

SECONDA CATEGORIA – Castello, che colpo!! Un doppio sorpasso che vale il primato!!

  

 

ATLETICA CASTELLO – ANTARES 1 – 0

 

ATLETICA CASTELLO: Aiazzi, Nocenzi, Orsini, Picchioni, Focardi (79’ Mattolini), D’Amico, Erodiani (62’ Pucci), Bruni, Fedi (82’ De Tellis), Calvani, Mugelli.

A DISPOSIZIONE: Albertini, Agonigi, Biagi, Boschi, Verdorale, Fantechi.

ALLENATORE: Michele Batistoni.

ANTARES: Cecchi, Giannini, Bucci, Covarelli, Lami (46’ Meoni), Bruschi (46’ Venturi), Talini, Faldi (83’ Bruni), Tahaly (57’ Rossi), Porcu, Nardi (83’ Crabu).

A DISPOSIZIONE: Vannucci, Bertini, Fioriello.

ALLENATORE: Massimiliano Brio.

ARBITRO: Buccheri di Pisa.

RETE: 2’ Fedi.

 

Quante volte, nel gioco del calcio, un solo gol di scarto fa la differenza? Moltissime, potreste risponderci. Ve ne sono alcune però, di queste occasioni, nelle quali quell’unica rete di scarto può sconvolgere non solo gli equilibri di un singolo match ma anche quelli di un intero campionato. E questo è esattamente ciò che è accaduto al termine della diciottesima giornata del Girone D. Perdendo per una rete a zero sul campo di Poggio a Caiano, il San Giusto le Bagnese non perde solo una partita ma anche la testa del campionato. Ad approfittarne è il mai domo Castello di Michele Batistoni che sconfiggendo (guarda caso….) sempre per uno a zero l’Antares, si riprende di diritto il ruolo di leader. Quello andato in scena sul sintetico del “Pontormo”, non è stato il classico “testa-coda” che troppe volte si conclude con un successo netto e convincente della squadra meglio attrezzata. Il Castello ha sì avuto il merito di passare repentinamente in vantaggio ma poi, pur creando tutta una serie di ottime occasioni, è stato costretto a soffrire fino al novantesimo un coriaceo avversario che ha avuto il merito di rimanere fino in fondo dentro la partita. Come detto, le cose si mettono subito bene per i ragazzi di Batistoni che dopo appena due minuti di gioco, in occasione del primo vero affondo di un certo rilievo, sbloccano subito il risultato. Mugelli lavora un bel pallone innescando Fedi che si presenta davanti a Cecchi superandolo inesorabilmente grazie a un preciso tocco da breve distanza. La coppia d’attacco castellana torna nuovamente protagonista all’altezza del 13’ quando, sugli sviluppi di una bella triangolazione volante, fornisce a Picchioni un interessante pallone che il centrocampista di casa spedisce di poco sul fondo. In questa prima fase del match, Mugelli è inarrestabile e all’altezza del ventesimo minuto i difensori montalesi sono costretti a fermarlo con le cattive in piena area di rigore. Buccheri concede al Castello la massima punizione che però lo stesso Mugelli non riesce a concretizzare. Il suo tentativo di trasformazione dagli undici metri è, infatti, ottimamente neutralizzato da Cecchi che abbassando la saracinesca tiene vive le speranze di rimonta della propria squadra. Al 24’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, è D’Amico a tentare la sortita offensiva saltando più in alto di tutti e indirizzando a rete di testa un pallone che pare destinato a gonfiare la rete montalese. Ancora una volta, però, Cecchi non ci sta e grazie ad una miracolosa deviazione in extremis, salva nuovamente la sua porta. Non cambia di molto nella ripresa il tema tattico del match. Il Castello continua ad attaccare alla ricerca del punto della sicurezza trovando, però, sulla propria strada un Antares comunque molto solido in fase difensiva. Al 65’ ci prova Calvani su punizione e stavolta solo la traversa salva Cecchi dalla capitolazione. Due minuti più tardi, l’ultima grande occasione di marca biancoverde è targata Pucci che presentatosi a tu per tu con Cecchi, viene ipnotizzato dall’estremo montalese che per l’ennesima volta, è bravissimo a chiudere la porta in faccia all’avversario. Torna, dunque, a veleggiare in testa alla classifica la nave comandata dall’ammiraglio Batistoni. Nessuna traguardo, però, è precluso neppure per l’Antares che pare avere tutte le possibilità di evitare la retrocessione diretta.

(90)

Leave a Reply