Atletica Castello settore calcio - sito ufficiale

SECONDA CATEGORIA – Castello corsaro a Quarrata! La rincorsa al San Giusto, continua!!

   

 

ATLETICO SPEDALINO – ATLETICA CASTELLO 0 – 3

ATLETICO SPEDALINO: Leporatti, Marini, Corrieri, Bigalli (74′ Lombardi Luca), Lombardi Giulio, Balleggi (60′ Giancaterino), Brunetti, Mamecor (71′ Alessandri), Gelli (50′ Risaliti), Sardi, Riccio.

A DISPOSIZIONE: Santi, Fascinai, Di Maria.

ALLENATORE: Massimiliano Iorio.

ATLETICA CASTELLO: Aiazzi, Nocenzi (72′ Orsini), Matucci (74′ Buratti), Bianchi, Mattolini, D’Amico, Picchioni (63′ Erodiani), Bruni, Fedi, Calvani (80′ Verdorale), Pucci (78′ Boschi).

A DISPOSIZIONE: Albertini, Focardi, De Tellis, Mugelli.

ALLENATORE: Michele Batistoni.

ARBITRO: Mannisi di Empoli.

RETI: 9′ Fedi, 26′ Pucci, 58′ D’Amico.

Continua a stupire, a vincere ma soprattutto a rimanere lassù, in cima alla classifica, prima e finora unica autentica rivale inseguitrice del fin qui imprendibile San Giusto Le Bagnese il cui percorso netto è passato proprio attraverso la vittoria casalinga con i ragazzi di Michele Batistoni. E proprio da quella fin qui unica battuta d’arresto stagionale, i biancoverdi sono ripartiti più forti e motivati che mai. Sul campo di Casini di Quarrata, il Castello ha fornito l’ennesima dimostrazione di quanto sia forte e coeso il suo gruppo. Non era affatto impresa facile andare a prender punti sul terreno di un Atletico Spedalino ancora relegato sul fondo della classifica in compagnia dell’Antares e dunque, più che mai bisognoso d’ossigeno. Ed ancor meno le era non schierando nell’undici titolare alcuni dei cosiddetti “pezzi da novanta” che fin qui hanno fatto la differenza. Nell’occasione, i ragazzi di Michele Batistoni hanno fatto capire una volta di più che è il collettivo a fare la vera differenza. Così, pur privo di Erodiani, De Tellis e Mugelli (lasciati inizialmente in panchina) il Castello parte forte imponendo subito il proprio ritmo e sbloccando il risultato dopo appena nove minuti, quando Fedi, dopo aver addomesticato con eleganza la sfera eludendo il controllo di ben tre difensori avversari, supera Leporatti portando i biancoverdi in vantaggio. Vola il Castello sulle ali dell’entusiasmo e trova il raddoppio al 26′. Bello l’assist di Calvani a premiare Pucci che non spreca l’opportunità fissando il parziale sul due a zero. I ragazzi di Iorio provano a reagire ma al tramonto della prima frazione di gioco, sono ancora quelli di Batistoni ad andare vicini al gol grazie a Bianchi la cui splendida esecuzione su calcio piazzato vede Leporatti compiere un grande intervento. L’appuntamento con il tris castellano è solo rimandato. L’intervallo di metà gara spezza solo momentaneamente il ritmo che i ragazzi di Batistoni imprimono al match. Al 58′ D’Amico si dimostra più forte degli avversari, del portiere Leporatti e anche delle vesciche che ne rendono l’andatura un tantino claudicante. Il suo tap in è vincente e il Castello chiude virtualmente i conti. Nella ripresa i due tecnici danno spazio a diversi effettivi presenti sulle due panchine e al 90′ è il giovane e talentuoso classe ’98 Boschi ad andare vicino al quarto gol grazie a una conclusione che termina di poco sul fondo. L’appassionante testa a testa in vetta alla classifica fra Castello e San Giusto prosegue ed anche se i giallo rossi di Scandicci continuano a mantenere sei lunghezze di vantaggio, il messaggio lanciato loro dai biancoverdi castellani è forte e chiaro: “Guai a voi se sbagliate un colpo. Noi ci siamo!”. Dura ed avvincente resta, però, anche la lotta per non retrocedere e se possibile, per evitare la gogna dei play out; battaglia nella quale l’Atletico resta più che mai invischiato ma non certo battuto.

(94)

Leave a Reply