Atletica Castello settore calcio - sito ufficiale

SECONDA CATEGORIA – I due schiaffi di Vanni stordiscono il Castello! Pari amaro per la truppa di Batistoni!

  

 

ATLETICA CASTELLO – SESTO CALCIO 2010 2 – 2

 

ATLETICA CASTELLO: Aiazzi, Milani, Orsini, Picchioni, Mattolini, Focardi, Mugelli (72’ Agonigi), Erodiani (88’ Fantechi), Fedi (77’ De Tellis), Calvani, Pucci (81’ Boschi).

A DISPOSIZIONE: Albertini, Parlanti, Biagi, Verdorale, Megli.

ALLENATORE: Michele Batistoni.

SESTO CALCIO 2010: Fanetti, Donnini, Beconi (62’ Cappelli), Sabatini, Pintaldi, Lira (77’ Mugnai), Giuliante (81’ Recchia), Brachi (74’ Marcati), Vanni (93’ Matucci), Comanducci, Poggesi.

A DISPOSIZIONE: Corti, De Lorenzo, Moscatelli.

ALLENATORE: David Morsiani.

ARBITRO: Longobardi di Arezzo.

RETI: 15’ Erodiani, 31’ e 87’ Vanni, 55’ Pucci.

 

Nella domenica in cui, seppur sconfitto di stretta misura sul campo del Casellina, pur mantenendo la propria leadership, l’Isolotto è riavvicinato dal San Giusto, suona come l’ennesima occasione mancata il pari interno del Castello in occasione del sempre sentitissimo derby con il Sesto Calcio. Così com’era successo in occasione del match d’andata disputato sul sintetico della “Volpaia”, la formazione di Michele Batistoni non riesce ad ottenere il successo pieno.  Si conferma, dunque, autentica bestia nera per i biancoverdi la formazione guidata da Morsiani che ha avuto il merito di rimanere nella scia dell’avversario per poi riacciuffarlo a tre minuti dalla fine. Eppure le cose sembravano essersi messe sul giusto binario per un Castello imbottito di giovani promesse. E’, infatti, la formazione di Batistoni a partire meglio ed a passare per prima in vantaggio all’altezza del quarto d’ora di gioco. Funziona a meraviglia, nell’occasione, lo schema disegnato dai biancoverdi sugli sviluppi di una rimessa laterale. La palla giunge in area sulla testa del centrocampista di scuola Rinascita Doccia Erodiani che proprio in virtù dei suoi trascorsi nel settore giovanile di Via XX Settembre, sentendo più forte degli altri il profumo del derby, supera Fanetti grazie ad una precisa incornata. Il vantaggio mette le ali ai piedi del numero otto biancoverde che al 27’ va vicinissimo al raddoppio. Una grande azione di Mugelli si conclude con un assist per Erodiani la cui conclusione a botta sicura trova stavolta sulla propria strada un prodigioso Fanetti. Soffrono in questa prima fase del match ma non mollano la presa i ragazzi di Morsiani che al 31’ sono anche agevolati da una discutibile decisione arbitrale. Il signor Longobardi, infatti, concede ai giallo blu un corner parso, ai più, inesistente sugli sviluppi del quale si accende una confusa mischia in area biancoverde risolta dal tocco ravvicinato di Vanni che fa 1-1. Incassa il colpo senza andare al tappeto e riparte con ancor più furore agonistico la formazione padrona di casa che al 41’ va vicinissima al nuovo vantaggio grazie al solito imprendibile Mugelli la cui conclusione termina, però, di un nulla oltre la traversa. Al numero sette castellano fa benissimo il riposo di metà gara, visto che al 55’ è lui il protagonista dell’azione che riporta in vantaggio i ragazzi di Batistoni. A dir poco devastante è la su progressione che nessun difensore avversario riesce ad arrestare. Ci pensa poi Pucci a completare l’opera spingendo alle spalle di Fanetti il pallone del momentaneo 2-1. Spingono adesso in massa nel tentativo di chiudere i conti i padroni di casa che però, al 58’, si vedono sbarrare la strada verso il terzo gol da un provvidenziale recupero di Lira che a Fanetti ormai battuto, salva la propria porta respingendo la sfera prima che oltrepassi la linea bianca. Al 76’ tocca all’ex scandiccese Calvani ritrovarsi in buona posizione nei pressi della porta sestese. Anche la sua battuta a rete è, però, leggermente imprecisa e il pallone finisce, seppur di poco, oltre la traversa. All’87, la beffa. E’ ancora Vanni a sorprendere Aiazzi ed a regalare alla sua squadra un punto prezioso. Smaltita l’amarezza del post match, ai ragazzi di Castello resta almeno la soddisfazione di aver comunque mosso la classifica. Il punto portato via con tanta grinta e tantissimo cuore dal sintetico del “Pontormo” potrebbe risultate utilissimo anche ai giallo blu che almeno per il momento restano più che mai impantanati in zona play out.

(72)

Leave a Reply