Atletica Castello settore calcio - sito ufficiale

SECONDA CATEGORIA – La “pareggite” frena ancora il Castello! Pucci ci mette la testa e salva i biancoverdi!

  

 

VIRTUS LAURENZIANA – ATLETICA CASTELLO 1 – 1

 

VIRTUS LAURENZIANA: Ciurli, Bacci (52’ Brunello), Bicchierai, Mordini (11’ Cini), Fonsidituri, Mencarelli, Campana, Pizzano, Adiutori, Pecorario (80’ Bertini), Ardito.

A DISPOSIZIONE: Buglione, Bassolino, Antonini, Decina, Diani, Lamioni.

ALLENATORE: Pasquale Colicigno.

ATLETICA CASTELLO: Aiazzi, Papola, Matucci, Erodiani (84’ Boschi), Picchioni (90’ Mattolini), D’Amico, Mugelli (70’ Pucci), Bruni, De Tellis (92’ Parlanti), Calvani, Fedi.

A DISPOSIZIONE: Albertini, Chiti, Verdorale, Pomini, Megli.

ALLENATORE: Michele Batistoni.

ARBITRO: Storri di Arezzo.

RETI: 53’ Pizzano, 80’ Pucci.

 

Fra tutti i virus che circolano nell’aria in questo periodo dell’anno, quello della “pareggite” è certamente uno dei più fastidiosi. E’ una malattia “calcisticamente” molto strana i cui sintomi lasciano sempre piuttosto perplessi. Non perdi ma neppure vinci; ti par di non smuovere la classifica quando, invece, anche se piccolissimo, un passo in avanti alla fine lo fai. Ed il Castello che ne è orami affetto da ben tre turni, sembra rappresentarne l’esempio più emblematico. Anche sul terreno della Virtus Laurenziana, infatti, i ragazzi di Michele Batistoni raccolgono un punticino che se da un lato lascia in bocca quel sempre fastidioso retrogusto amaro, dall’altro (complici anche i risultati tutt’altro che lusinghieri ottenuti dalle dirette concorrenti alla promozione in Prima Categoria) mantiene matematicamente intatta ogni speranza di successo finale. Sul terreno di Via di Caciolle l’arcigno “undici” disegnato da quella vecchia volpe della panchina che risponde al nome di Pasquale Colicigno tiene in scacco la compagine castellana per quasi tutto il primo tempo. Una frazione estremamente equilibrata che si accende solo nel finale. Al 41’, sugli sviluppi di una buona manovra d’attacco intessuta dai padroni di casa, è proprio la compagine biancorossa ad andare vicina al gol. Una prima conclusione trova l’opposizione di D’Amico che salva sulla linea. Il primo ad intervenire sulla ribattuta è Pecorario che da ottima posizione concede la grazia ad Aiazzi centrando la traversa. La replica dei ragazzi di Batistoni si materializza proprio a fil di sirena grazie ad un colpo di testa di Fedi che termina di poco sopra la traversa. Approcciano, invece, al meglio la ripresa i ragazzi di Colicigno che passano in vantaggio al 53’ per merito di un rifredino DOC che proprio ai tempi in cui vestiva la casacca degli juniores giallo blu è stato allievo di Michele Batistoni. Al pari del maestro, infatti, anche Pizzano è un attaccante che “sa come si fa” e così, dopo essersi involato in contropiede, si presente a tu per tu con Aiazzi fulminandoli grazie ad un pregevole pallonetto. La strada si fa, dunque, tutta in salita per i biancoverdi e col passare dei minuti il “maestro” Batistoni si rende conto che per replicare al pregevole gesto compiuto dall’allievo Pizzano occorre un tocco di bacchetta altrettanto ben assestato. Così, quando mancano venti minuti al termine, il tecnico castellano decide di sostituire Mugelli con Pucci. Dieci minuti più tardi, gli ospiti usufruiscono di un calcio di punizione che Bruni pennella con il contagiri verso il centro dell’area di rigore avversaria. Ed è proprio Pucci, grazie ad una splendida inzuccata, a riportare la situazione in parità. La medesima incornata che in pieno recupero costringe Ciurli a compiere quel miracolo che nega al Castello un successo che in virtù della sconfitta subita dal San Giusto Le Bagnese sul campo dello Sporting Seano ed al pari interno a cui il Settimello ha costretto l’Isolotto avrebbe assunto un sapore tutto particolare.

(92)

Leave a Reply