Atletica Castello settore calcio - sito ufficiale

SECONDA CATEGORIA – Mattolini riacciuffa per i capelli una solida Laurenziana!!

   

 

ATLETICA CASTELLO – VIRTUS LAURENZIANA 1 – 1

 

ATLETICA CASTELLO: Aiazzi, Nocenzi (73’ Orsini), D’Amico, Bianchi, Mattolini, Focardi (78’ Picchioni), Erodiani (60’ De Tellis), Bruni, Fedi, Calvani, Mugelli (60’ Pucci).

A DISPOSIZIONE: Albertini, Crescioli, Matucci, Boschi, Verdorale.

ALLENATORE: Michele Batistoni (squalificato). IN PANCHINA: Gianni Bonini.

VIRTUS LAURENZIANA: Ciurli, Adiodati, Bertini (85’ Diaferia), Bicchierai, Fonsidituri, Mencarelli, Pizzano (80’ Bassolino), Mordini, Astorino (8’ Brunello), Pecoraro (67’ Pallante), Ardito.

A DISPOSIZIONE: Marinari, Lamioni, D’Ulizia, Monechi, Landi.

ALLENATORE: Pasquale Colicigno.

ARBITRO: Luddi di Firenze.

RETI: 20’ Bertini, 92’ Mattolini.

ESPULSI: Bruni al 77’ e Brunello all’83’, entrambi per doppia ammonizione.

 

Per tutta una serie di buone ragioni, Michele Batistoni, alla vigilia di questa dodicesima giornata di campionato, temeva molto il derby con la Virtus Laurenziana; formazione che al momento dimora nei quartieri medio bassi della classifica ma che possiede nel proprio roster elementi di grande esperienza guidati, in panchina, da una vecchia volpe delle categorie dilettantistiche qual è Pasquale Colicigno. Per proseguire la rincorsa alla capolista San Giusto Le Bagnese, occorrerà, dunque, impegnarsi parecchio. Pur affrontando questa delicatissima sfida sul proprio campo, dove, è bene ricordarlo, ancora nessuno è riuscito a fare bottino pieno, ai biancoverdi castellani bastano pochi minuti per veder tramutate in realtà quelle preoccupazioni che non hanno fatto dormire sonni tranquilli al loro tecnico. Un reparto arretrato biancorosso molto solido e puntellato fin nelle fondamenta dalla grande esperienza dell’ex montelupino classe 1982 Fonsidituri e dall’ex lastrigiano classe ’76 Sandro Mencarelli, fa subito la differenza mettendo il bavaglio ai rapidi e pericolosissimi avanti castellani. Dopo solo dieci minuti, poi, la prima grande opportunità targata Laurenziana fa correre un brivido di paura lungo la schiena del portiere Aiazzi che sugli sviluppi di una punizione dalla grande distanza calciata direttamente a rete da Bicchierai, è provvidenzialmente salvato dalla traversa della propria porta. I ragazzi di Colicigno insistono e al 20’ è proprio uno dei componenti della sopra citata difesa biancorossa a fare la differenza. Sugli sviluppi di un corner è, infatti, puntualissimo l’intervento di testa da parte di Bertini che anticipando gli omologhi avversari, piazza alle spalle di Aiazzi il pallone del vantaggio. Che per il Castello la strada si presenti tutta in salita, lo si capisce nei minuti  successivi durante i quali i ragazzi di Batistoni faticano a far gioco ed a trovare la via della rete. La Laurenziana controlla la situazione chiudendo in vantaggio una prima frazione di gara che non regala altre emozioni. Anche la fase iniziale della ripresa pare ricalcare ciò che è avvenuto finora. Il Castello ci prova a farsi pericoloso ma al 58’ l’incursione operata da Mugelli trova pronta alla chiusura la retroguardia avversaria. Nella fase centrale del secondo tempo, pur aumentando sensibilmente, la pressione esercitata dai centrocampisti biancoverdi non dà i frutti sperati. Se ne ha un chiaro esempio al 68’ quando una confusa mischia nel cuore dell’area biancorossa, non coglie di sorpresa Mencarelli e compagni. Al 77’ poi, piove pure sul bagnato in casa Castello, con Bruni che rimediando il secondo cartellino giallo, lascia i suoi in inferiorità numerica. I minuti scorrono inesorabili sul cronometro e in molti, fra i sostenitori biancoverdi presenti sulla tribuna del “Pontormo”, iniziano a temere di veder violato per la prima volta in stagione il loro domicilio. Nonostante l’inferiorità numerica, Calvani non ci sta ad alzare bandiera bianca prima del tempo e all’81’ ci prova su punizione. La sua battuta a rete è velenosa e solo il montante della porta difesa da Ciurli è in grado di opporglisi. Due minuti più tardi, anche il neo entrato Brunello incappa nel secondo cartellino giallo. La parità numerica in campo è così ristabilita ma la gara sembra trascinarsi verso la conclusione senza ulteriori sussulti. Il Castello tenta l’ultimo assalto all’arma bianca e all’inizio del secondo minuto di recupero, gli sforzi dei ragazzi di Batistoni vengono finalmente premiati. L’uomo della provvidenza è, ancora una volta, l’ex centrale difensivo del Settimello Mattolini che intervenendo in anticipo su un calcio d’angolo, firma il punto del pareggio facendo letteralmente esplodere di gioia tutto il popolo biancoverde. Benedetto sia, dunque, il primo pareggio stagionale che permette al Castello di mantenere l’imbattibilità casalinga e il fiato sul collo alla capolista San Giusto. Un plauso va comunque anche alla formazione di Colicigno che al termine del match esce dal terreno di gioco con nel cuore un misto di delusione e soddisfazione. E’ vero che la Laurenziana coglie un punto prezioso al termine di una gara che i pronostici davano nettamente ad appannaggio della truppa di Batistoni ma quanto rammarico pensando allo svolgimento della partita ed a quella zampata di Mattolini giunta proprio a fil di sirena…..

(137)

Leave a Reply